I 20 grandi bidoni del calcio italiano

Sono arrivati promettendo sfracelli. Sono andati via scappando da tifosi inferociti, pronti a inseguirli con il forcone. 

Winston Bogarde

Immagine 1 di 20

Dall'Olanda il Milan ha ricevuto in dote Van Basten, Gullit e Rijkaard. Convinti di pescare altri colossi, nel 1997 i rossoneri ingaggiano il difensore. Un brocco: dopo tre partite Fabio Capello lo inchioda alla panchina, e l'anno dopo lo spedisce a Barcellona.

Chiuso il Calciomercato, si tratta ora di capire chi manterrà le promesse o chi invece le disattenderà al punto da meritarsi di finire in gallery come questa. La storia del calcio italiano, infatti, è costellata da meteore annunciate con squilli di tromba come i grandi fenomeni del pallone, giocatori capaci di vincere partite da soli. E che in campo sono semplicemente spariti, causando l’ira di tifosi e dell’allenatore che li ha schierati.

Qui ce ne sono 20. Non è una classifica; anzi, è una lista parziale ma che, a nostro giudizio, raccoglie casi davvero indimenticabili. Ecco, insomma, 20 grandi bidoni della storia recente della Serie A.


POTREBBE ANCHE INTERESSARTI...