Viaggi e risparmi: 12 mete turistiche low cost

Magari il volo costa un po’, ma una volta lì si spende davvero poco.

Cambogia

Immagine 1 di 12

I templi di Angkor Wat, in Cambogia

Per quanto riguarda i soldi, i tempi sono quelli che sono. Cioè tempi di crisi. Ciò significa avere un occhio attento a tutto ciò che è low cost, a cominciare dai viaggi, seguendo magari alcune delle indicazioni della sezione Best in Travel 2014 delle guide Lonely Planet. Anche perché – va bene tutto – ma rinunciare a tutti i piaceri della vita non è mai una buona soluzione. E tra i piaceri, quello del viaggio è duplice: si stacca da tutto e tutti, si conoscono posti e persone nuove. Insomma, se fatto bene migliora la vita.
Le possibilità non mancano (a cominciare da un salto nei posti che rischiano di scomparire): messo in conto il grosso della spesa per il volo, una volta giunti a destinazione si può vivere senza farsi mancare nulla con pochi euro al giorno. Tra l’altro, scoprendo località defilate dal circuito del turismo di massa, ma non per questo – anzi, proprio per questo – sorprendenti. Come il Nicaragua, dove si può vivere con 20 euro al giorno e godersi lo spettacolo del vulcano Concepción o navigare sul Río San Juan. O come in Etiopia, dove con 30 euro al giorno si viaggia lungo la Rotta Storica a incrociare le chiese rupestri di Labelila (Patrimonio dell’Umanità Unesco). O ancora, per restare in Europa, la Bulgaria e il Mar Nero, dove località come Varna offrono piacevoli soggiorni estivi senza svenarsi. O infine, spostandosi all’altro capo del mondo, le isole Fiji, cioè l’angolo di Polinesia più abbordabile, meta preferita dei backpackers.


POTREBBE ANCHE INTERESSARTI...